MARTIRI PER LA LIBERTÀ

Riccardo Michelucci racconta le storie di moderne Antigoni accomunate dall’insofferenza per l’ingiustizia, che hanno trovato la morte combattendo per un ideale. Storie di partigiane, femministe, militanti di movimenti rivoluzionari ma anche attiviste politiche e operatrici umanitarie che sono diventate martiri senza volerlo, e che oggi rischiano di essere dimenticate per sempre. Ricostruisce le vicende di Sophie Scholl, Franca Jarach e Meena Keshwar Kamal, giovani capaci di sfidare le più spietate dittature del XX secolo. Racconta le vite brevi ma intense di Marianela Garcia VillasRuth First  e Anna Mae Aquash, perseguita te e uccise perché difendevano i diritti dei più deboli senza curarsi delle conseguenze della loro scelta. Rievoca le battaglie di Emily Davison contro le discriminazioni di genere nell’Inghilterra post-vittoriana e quelle di Mairéad Farrell nell’Irlanda vittima del giogo inglese. Di Marla Ruzicka, cooperante statunitense morta in Iraq, e di Norma Parenti, staffetta partigiana divisa tra la maternità e la lotta di liberazione. Le loro vite coraggiose hanno segnato l’emancipazione umana e sono state un inno alla resistenza contro la barbarie.