Un viaggio attraverso quattro continenti, dentro le vite memorabili di donne che hanno lottato per i diritti civili e per la conquista della libertà, affrontando fino alle estreme conseguenze il supremo scontro tra la ragion di Stato e la coscienza individuale. Dall’Afghanistan agli Stati Uniti, dall’Argentina al Sudafrica passando per il Vecchio Continente: dieci biografie di donne che hanno incarnato l’antico conflitto tra imperativo morale e potere, divenendo archetipi universali di coraggio e sacrificio.

Riccardo Michelucci racconta le storie di moderne Antigoni accomunate dall’insofferenza per l’ingiustizia, che hanno trovato la morte combattendo per un ideale. Storie di partigiane, femministe, militanti di movimenti rivoluzionari ma anche attiviste politiche e operatrici umanitarie che sono diventate martiri senza volerlo, e che oggi rischiano di essere dimenticate.

La libertà è sempre la libertà di dissentire. Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene

Rosa Luxemburg